Cerca
  • motoclubnmtt

Un week end di trial d'epoca da manuale


Un week end di trial d'epoca da manuale, quello appena trascorso presso il percorso autorizzato trial la Lubbia di Salata in Mongiardino Ligure.

Esordisco in questo post, con un tocco di profonda ammirazione mista a nostalgia, per la presenza di uno dei 3 pionieri del trial lombardo. Vittorio Bucci, 80 primavere, un animo sempreverde ed una persona squisita, che mi ha fatto fare un salto indietro ripensando all'approccio che aveva mio papà sia alla vita sia allo sport.

Questo signore, un vero Signore, il Venerdì si é caricato il suo Guzzi Capriolo 123 regalatogli dal papà al compimento del 18 esimo anno, si é fatto 160 km da Milano a qui. Il sabato ha iniziato il trasferimento, ma un guasto al cambio lo ha temporaneamente fermato. Coricata la moto, se la é riparata e la domenica si é scoppiato tutto il trasferimento e qualche zona. Che sia di esempio a giovani e medie età per correttezza, educazione, caparbietà e passione. Il resto sono solo scuse e balle.

Finito questo preambolo, veniamo alla cronaca delle due giornate.

Un meteo ottimale ha accolto i 25 piloti giunti dal nord ovest d'Italia: Piemonte, Lombardia ed Emilia Romagna.

Espletate le formalità di iscrizione, registrazione licenze e la compilazione del modulo Corona virus, accompagnati da focaccia e vino bianco e rosso biodinamico, il gruppo é partito alla volta delle 6 zone dislocate nel primo quarto di percorso autorizzato.

Il primo giorno, l'allenamento si é svolto con la modalità dei 3 giri classici.

Nella categoria Bianco epoca, Luciano Molteni sigilla il miglior risultato seguito da Claudio Baldan e da Diemmi Alberto.

Evidenzio che Molteni e Baldan, fatti i 3 giri nei bianchi, si sono fatti un quarto giro nei gialli.

Nella categoria giallo epoca, Bonetti Malvestiti e Diemmi nell'ordine.

Passiamo alle moto moderne. Un solitario Fabio Formaio si aggiudica la categoria, mentre nella categoria giallo moderne Alessandro Ferrando su Vertigo R3 bissa Tognoli.

Deserta la cat. Verdi: TRISTI.

Alle 16 consegna dei riconoscimenti accompagnati da aperitivo a base di prodotti locali ed interventi sui mezzi per prepararli al meglio per la domenica.

Cena da Imperatori presso il ristorante Morando che non ha lesinato su nulla in termini di foraggiamento ed accoglienza.

Alle 9 della domenica, nuovo servizio iscrizioni per i nuovi giunti, espletato in modo impeccabile dalla Pd del sodalizio basso piemontese.

Considerata la tipologia di allenamento ed il trasferimento integrale del percorso, abbiamo adottato la formula dei 3 tentativi in sequenza.

Il livello delle zct si é alzato notevolmente e sono venute fuori le eccellenze.

Nei bianchi epoca, Roberto Porro su Fantic Subirà, chiude le 18 no stop a 6 piedi seguito da Diemmi A. a 13 e Bregolin a 21.

Nei gialli epoca, Bonetti a 9 penalità, bissa nell'ordine Malvestiti e Diemmi rispettivamente a 10 e 12 penalità.

Passiamo alle moto moderne.

Gialli un solitario Ferrando, Bianchi: Formaio e Tognoli nell'ordine Bianco bambini (su zone adulti) Alice Bergamo sola soletta si aggiudica il miglior risultato.

Cat. Verde: l' imperatore Elta Alberto a forza di estenuanti allenamenti, chiude le 18 no stop a 14 piedi seguito da Basso a 15 e Ghio a 36.

Alle 15 consegna dei riconoscimenti e pranzo con specialità locali.

Il Mc Nuova Mongiardino trial team ringrazia in primis tutti coloro che hanno aderito all'evento, il team di UZCT di 12 persone che hanno presidiato le zct, investire anche del ruolo di fotografi, gli sponsor e tutti coloro che hanno contribuito alla ottima riuscita della manufestazione.

Prossimo appuntamento in autunno.


18 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti